L'ECCELLENZA NELLA CURA DELLE DIPENDENZE COMPORTAMENTALI
L'ECCELLENZA NELLA CURA DELLE DIPENDENZE COMPORTAMENTALI

La dipendenza da sesso virtuale, è uno dei disturbi più diffusi tra coloro che presentano già una dipendenza da Internet. Le persone affette da questa dipendenza, hanno dei tratti comuni di personalità. Solitamente è una persona timida, riservata, problematica nell’interagire con l’altro sesso, in alcuni casi è vergine,che provando vergogna per la propria inesperienza, si rifugia nella visione di porno o nelle chat erotiche; inoltre, potrebbe non sentirsi a proprio agio con il suo fisico. Quest’ultima ragione, attrae sia donne che uomini. Infatti, avendo il pc come messo di comunicazione, permette di nascondere il proprio aspetto fisico, sentendosi più disinibiti e liberi di manifestare il proprio piacere nel fare sesso, relazionarsi con persone senza essere visti e giudicati, nessuna ansia da prestazione, evitando eventuali problemi correlati come l’eiaculazione precoce o l’impotenza. Può essere di qualsiasi età, sesso e condizione familiare, ma con un’ossessione di masturbazione e fantasie erotiche continue di cose che non potrebbe (e non proporrebbe) mai fare con il partner. In questo caso, le fantasie e l’immaginazione di atti trasgressivi, vengono condivise con qualcuno di sconosciuto. Questo porta un senso di libertà e riduce il senso di vergogna; non conoscendosi a vicenda, non c’è senso di pudore. Lo sviluppo della dipendenza di cyber-sex, è facilitata da caratteristiche elencate qui sotto:

  • Anonimità. Protegge la persona coinvolta, permette libera esternazione di fantasie sessuali normalmente represse e non esistono convenzioni. Ciò non accade nella vita reale, poiché si hanno delle convenzioni da rispettare che spesso portano alla repressione dei desideri o delle tendenze per paura di essere rifiutati dalla società.
  • Convenienza. Permette all’individuo, di collegarsi tranquillamente da casa alle innumerevoli chat e siti pornografici, mantenendo una certa privacy.
  • Evasione. L’eccitazione che prova una persona, praticando sesso virtuale, provoca una sorta di fuga mentale e di evasione dai problemi della vita quotidiana. Si pensa che sia proprio questa fuga mentale, piuttosto che la gratificazione sessuale, a fare da rinforzo e a favorire la ripetizione dell’esperienza.

Dipendenza da cyber sex – Conseguenze

L’espressione libera di fantasie erotiche, gusti sessuali, nascondendo la propria vera identità, porta il soggetto a vivere una realtà parallela, sostituendo la vita reale. La dipendenza da sesso virtuale, comporta gravi conseguenze sia nella vita di chi ne è dipendente sia delle persone che lo circondano. L’area che viene maggiormente compromessa a causa dei litigi, distanza affettiva, tensioni, senso di abbandono, è quella affettiva ed, in particolare, il rapporto con il coniuge. Le coppie, che hanno già problemi e non molto solide, sono più propense ad essere invalidate da questo fenomeno. In un rapporto in cui non c’è sufficiente armonia e risorse per fronteggiare anche le più piccole difficoltà della vita quotidiana con nuove responsabilità, gestione economica, oneri legati all’essere genitori e così via, è più facile che uno dei due partner, si rivolga all’esterno per sfuggire dai problemi e trovare quindi una gratificazione altrove.

Dipendenza da cyber sex – Impatto sulla famiglia

La tranquillità delle mura domestiche e l’anonimato, permettono alle persone di esprimersi in maniera libera, senza dover rendere conto o vergognarsi. Nel trattamento delle dipendenze sessuali, la famiglia è spesso trascurata nonostante il comportamento del dipendente che si ripercuote sulla famiglia, che vivono una situazione di co-dipendenza. Partner di dipendenti da cyber-sex, si sentono feriti, sessualmente inadeguati, poco attraenti o sgradevoli e il calo del desiderio sessuale nei loro confronti, rifiutati, insoddisfatti sessualmente, traditi, nonché profondamente depresse. Perdono autostima, intimità nella relazione di coppia e provano sentimenti di rabbia. Molto spesso il partner riconosce il problema ma ignora l’implicazione del sesso, anzi imputandosi la colpa. La scoperta dell’attività avviene casualmente durante l’attività del dipendente, altre volte è il risultato di numerose indagini condotte dal partner. In ogni caso porta con sé emozioni forti quali shock, tradimento, sofferenza, confusione e vergogna. La coppia inizia a isolarsi dato che è molto difficile parlare. Il partner decide di fare qualcosa per interrompere il comportamento problematico manifestando comportamenti tipici della co-dipendenza come indagare, contrattare, aumentare l’attività sessuali con il dipendente sperando di poter diminuire il desiderio per il sesso virtuale. Il risultato è una relazione genitore-bambino all’interno della coppia. Anche i figli ne risentono, avendo meno attenzione e cure, poiché il dipendente è concentrato solo sul cyber-sex e il partner è preso dal problema. Se i figli vengono in diretto contatto con il materiale pornografico, può portarli alla visione delle donne come oggetti puramente sessuali, che sia normale usarle, ferirle e farle soffrire. A causa delle discussioni fra i genitori, i figli percepiscono le discussioni e lo stress.

2017-09-11T15:53:05+00:00