Missione

La Società Italiana di Intervento sulle Patologie Compulsive (S.I.I.Pa.C.), nata ufficialmente nel 1999, è stata la prima struttura in Italia a porsi l’obiettivo di studiare ed approfondire il fenomeno del Gioco d’Azzardo Patologico, al fine di offrire un efficace programma d’intervento non solo a chi ne era colpito ma anche ai familiari. Al nostro sforzo divulgativo volto ad informare, spiegare cosa fosse il Gioco d’Azzardo Patologico e quali ne fossero le gravi conseguenze sia sul piano sociale che sanitario, si è unita la realizzazione di un Centro Riabilitativo per Giocatori d’Azzardo Patologici unico nel suo genere, innovativo sia per le terapie proposte che per la varietà dei professionisti coinvolti; Psicologi, Psicoterapeuti, Psichiatri, Commercialisti, Avvocati, Tutor per la prima volta riuniti in un’Equipe Multimodale.
Tutti uniti nell’aiutare coloro che, a causa del gioco, hanno vissuto situazioni di una tale drammaticità  da essere foriere di sofferenze quasi inenarrabili, al limite della sopportabilità umana. Un lavoro gravoso, certo, iniziato sulla falsariga dei migliori programmi di intervento statunitensi, che ha visto dirigenti ed operatori impegnati su più fronti, in un campo – allora – quasi del tutto sconosciuto nel nostro Paese e che si è esteso, poi, allo studio ed alla cura di tutte le altre forme di “Nuove Dipendenze”. Ad oggi, possiamo dire di essere riusciti nel nostro intento.

In questo sito intendiamo fornire ogni informazione sulla nostra Associazione (quando è nata, chi l’ha fondata) ma anche spiegare che cosa siano le cosiddette New Addictions, e quali siano i nostri programmi terapeutici e i servizi offerti dai nostri Sportelli Infoazzardo.

Cesare Guerreschi
Ideatore, Fondatore e Presidente
S.I.I.Pa.C.

Storia

La Società Italiana di Intervento sulle Patologie Compulsive (S.I.I.Pa.C.), nasce ufficialmente nel gennaio del 1999, rilevando nel campo del Gioco d’Azzardo Patologico quanto, già da alcuni anni, stava svolgendo la sezione bolzanina della Società Italiana di Alcologia (S.I.A.).
Il fenomeno del Gioco d’Azzardo Patologico si era infatti già presentato in pazienti alcolisti rivoltisi alla S.I.A., tanto che si era definita la necessità di approfondimento delle conoscenze relative a questa patologia e dello sviluppo di un  programma di intervento che tenesse conto delle peculiarità di pazienti e familiari. L’assenza di bibliografia italiana e, più in generale, lo stato di completa ignoranza nel quale versava il nostro Paese relativamente al GAP, ci indusse a  pensare che fosse nostro dovere dare alle persone che soffrivano di questa patologia un punto di riferimento, un luogo, un’istituzione che potesse rispondere specificamente alle loro esigenze: così nacque la S.I.I.Pa.C.
Il GAP non è presente nella denominazione ufficiale dell’Associazione. E’ il modo che abbiamo scelto per inviare un messaggio chiaro: non esiste solo il rischio di sviluppare una patologia originata dalla pratica del gioco ma sono davvero i nostri nuovi stili di vita così come i nuovi modelli sociali che si stanno rivelando terreno fertile per lo sviluppo di dipendenze. Dipendenze anche da sostanze, certo, ma soprattutto da “nuovi comportamenti”; pensiamo allo shopping compulsivo, alla dipendenza da internet (internet addiction disorder), da lavoro (workaholism), da sesso (sexual addiction).
In attesa che i tempi fossero maturi, nei primi anni di attività la S.I.I.Pa.C.  ha investito la quasi totalità delle sue energie e del suo entusiasmo  nell’intervento sul GAP. Sin dal 1998, il futuro gruppo fondatore della S.I.I.Pa.C. aveva preso contatti con i Gamblers Anonymous (GA), l’associazione di auto mutuo aiuto di Giocatori d’Azzardo Patologici nata nel 1957 a Los Angeles e strutturata su modello degli Alcolisti Anonimi (AA). La collaborazione con l’International Service Office dei G.A. aveva dato vita, alla fine dello stesso anno, al primo gruppo in Italia di G.A. : il “Parsifal” di Bolzano.
Nel contempo, si attivavano corsi rivolti ad operatori, professionisti e volontari, continuando e rafforzando la collaborazione con il Comune di Bolzano. Ed è proprio in questi anni che si sviluppava il programma terapeutico rivolto ai giocatori patologici; un programma a tinte forti e decisamente innovative che è stato modificato ed aggiornato in base ai dati di esperienza diretta oltre alle novità della ricerca scientifica. Oggi, sempre in collaborazione con Enti Pubblici, la S.I.I.Pa.C. continua a mantenere il suo impegno nella ricerca scientifica, nella sperimentazione di nuovi farmaci anticompulsivi da associarsi alla psicoterapia, nel monitoraggio dei comportamenti a rischio e potenzialmente patologici nella popolazione ad opera dell’osservatorio permanente sul Gioco e sul Gioco d’Azzardo Patologico e negli interventi di sensibilizzazione e prevenzione.

Cesare Guerreschi, nato a Bolzano dove tuttora risiede, si è laureato in Psicologia all’Università La Sapienza di Roma e si è specializzato in psicoterapia della famiglia e della coppia. Ha vissuto diverse esperienze di specializzazione all’estero e da sempre si è interessato ai problemi legati all’alcolismo. Direttore del Servizio di Alcologia dell’ASL di Bolzano e fondatore di Hands (già Criaf) nel 1982 chiede ed ottiene di lavorare sul territorio a favore degli alcolisti per i quali nel 1984 apre la prima comunità terapeutica, sviluppando un nuovo programma di cura. Attorno al 1990, in virtù dell’evidente comorbilità tra alcolismo e gioco d’azzardo patologico, inizia ad interessarsi alle nuove dipendenze. Nel 1994 fonda la S.I.A. e, finalmente, nel marzo del 1999 fonda la S.I.I.Pa.C., al tempo primo ed unico centro di recupero per Giocatori d’Azzardo Patologici sostenuto anche dal Comune di Bolzano, di cui è tuttora il Presidente. In virtù di salde collaborazioni con il Comune di Roma il dottor Cesare Guerreschi da origine allo Sportello Infoazzardo di Roma, primo di una lunga serie di Sportelli tuttora in espansione. Oggi la S.I.I.Pa.C. si occupa di informare, prevenire e curare le patologie compulsive ovvero le New Addictions (Gioco d’Azzardo Patologico, Shopping Compulsivo, Internet Addiction Disorder, Sex Addiction e Workaholism) ed il suo Presidente, oltre che continuare a svolgere la sua attività clinica, si impegna in corsi di formazione, in collaborazioni con le Università italiane ed estere, conferenze, attività di prevenzione e divulgazione. In quest’ottica, partecipa in qualità di esperto a trasmissioni televisive e radiofoniche ed è autore di numerosi articoli per riviste, siti internet. Numerose sono, infine le sue pubblicazioni tra le quali ricordiamo le ultime; “Giocati dal Gioco” (Ed. San Paolo, 2000),  “Il Gioco d’Azzardo Patologico (Ed. Kappa, 2003), “Dizionario Alcologico” (Comune di Bolzano, 2004), “Le New Addictions” (Ed. San Paolo, 2005), “Adolescenti e gioco d’azzardo” (Campomarzo Editrice, 2006), “Shopping Compulsivo” (Campomarzo Editrice, 2006), “Il gioco d’azzardo si veste di rosa” (FrancoAngeli, 2008) , “Workaholic –dipendenza da lavoro, come curarla” (Guerini e associati, 2009), “La dipendenza sessuale” (Ed. San Paolo, 2011), “La dipendenza affettiva” (FrancoAngeli, 2011)

TEAM

staff-siipac
Dott. Cesare Guerreschi

Presidente, fondatore e ideatore della S.I.I.Pa.C
Giornalista, psicologo – psicoterapeuta, supervisore clinico, formatore manageriale, esperto per problemi di alcool, farmaci e gioco d’azzardo, ideatore e fondatore della Comunità Terapeutica per il Gioco d’Azzardo Patologico

Curriculum Vitae

Ins. Michele Valletta

Ins. Michele Valletta

Vice Presidente e socio fondatore della S.I.I.Pa.C

Dott.ssa Albana Loka

Dott.ssa Albana Loka

Psicologa, responsabile e direttore tecnico della sede S.I.I.Pa.C di Bolzano

Dott. Maringlen Islami
Dott. Maringlen Islami  

Referente Contabile

COLLABORATORI

Dott.ssa Maria Giambo

Dott.ssa Maria Giambò

Psicologa-psicoterapeuta

Dr.ssa Emanuela Taricone
Dott.ssa Emanuela Taricone

Psicologa e psicoterapeuta

staff-siipac-bolzano

Dott.ssa Elisa Tommasello 

Psicologa

Avv. Laura Giramonti
Avv. Laura Giramonti

Avvocato

staff-siipac-bolzano

Dott. Ugo Dall’Asta

Psichiatra

Sara
Dott.ssa Sara Fracalossi

Tirocinante Psicologa

STAFF DI ROMA

Dr.ssa Florinda Maione
Dott.ssa Florinda Maione

Psicologa e psicoterapeuta, responsabile della sede di Roma della S.I.I.Pa.C

psicologa-staff-siipac-lazio Dott.ssa Elisa Antonelli

Psicologa

 

avvocato-staff-siipac-lazioAvv. Letizia Rosati

Avvocato

Staff Punto Infoazzardo Cremona

staff-siipac-bolzanoOscar Zambelli

STAFF UMBRIA

presidente-siipac-umbria

Dott. Riccardo Angeletti 

Medico Psicoterapeuta, Presidente

Roberta Ottavi SIIPAC Umbria

Dott.ssa Roberta Ottavi

Psicologa Psicoterapeuta, Vice Presidente

 

staff-siipac-umbriaRoberta Guarascio 

Segretaria, Tesoriere

Sportello Infoazzardo

Il Primo Sportello Infoazzardo nasce nell’aprile 2001 dalla volontà del Comune di Roma di prevenire e intervenire sul disagio sociale legato al Gioco d’Azzardo Patologico.
Gli Sportelli Infoazzardo si propongono di:

  • Fornire un iniziale servizio di informazione e consulenza gratuita ai giocatori patologici ed ai loro familiari sia mediante la costituzione di un’apposita LINEA VERDE sia, successivamente, tramite colloqui informativi con personale specializzato e gruppi di auto mutuo aiuto.
  • Studiare il fenomeno a livello sia a livello locale che nazionale al fine di acquisire precise informazioni sull’epidemiologia dello stesso nel nostro Paese, di capire le modalità dell’instaurarsi della patologia e definire le fasce di popolazione più colpite tanto da poter elaborare interventi di prevenzione mirata.
  • Organizzare e proporre corsi di formazione per il personale appartenente alle strutture di prima accoglienza e per quelle persone maggiormente a contatto con i giovani al fine di fornire gli strumenti sufficienti per riconoscere i sintomi della problematica e prendere le dovute contromisure.
  • Informare, prevenire e sensibilizzare insegnanti, genitori, operatori dei servizi territoriali (Servizi sociali circoscrizionali, Ser.T, DSM, Associazioni del privato sociale), cittadinanza tutta.
  • Informare, prevenire e sensibilizzare gli studenti attraverso lo Sportello Adolescenti alla luce dei dati secondo i quali i sintomi di Gioco d’Azzardo Patologico compaiano tipicamente nella fase adolescenziale o post-adolescenziale.

Grazie all’esperienza pluriennale maturata dagli operatori della Società di Italiana di Intervento sulle Patologie Compulsive (S.I.I.Pa.C.), le persone che si rivolgono allo Sportello Infoazzardo possono avere risposte immediate ed efficaci per tamponare l’emergenza ed attivare un percorso di guarigione duraturo.

Per facilitare l’accesso della popolazione allo Sportello è stato istituito un Numero Verde attraverso il quale è possibile mettersi in contatto con operatori specializzati ed ex-Giocatori d’Azzardo Patologici e loro familiari in grado di fornire informazioni e orientamento.